Giardino di Wimmerströmska

Visita una casa borghese a Västervik e prendi parte alla storia dell'affascinante Stina Wimmerström e della sua vasta collezione di porcellane, ceramiche, vestiti, mobili, ricami e opere d'arte.

Dal 2000, il Museo della contea di Kalmar gestisce un'attività museale nella fattoria Wimmerströmska, situata nel centro di Västervik. Chi erano allora questi Wimmerström? La figura più centrale è Stina Wimmerström (1907-1991) che ha vissuto qui tutta la sua vita e alla sua morte nel 1991 ha donato la fattoria Wimmerström al Museo della contea di Kalmar.

Guidade visningar i sommar

Guidade visningar sker regelbundet under hela sommaren från den 26 juni till den 9 augusti. 

  • Onsdagar, 15:00 & 16:30
  • Torsdagar, 15:00 & 16:30
  • Fredagar 15:00 & 16:30

Drop in gäller. 

Lo spettacolo dura circa un'ora.

Accettiamo un massimo di 12 persone per visione.

Biglietti

100 kr per person. Swishbetalning på plats. 

Förbokad gruppvisning 

Är ni en grupp som vill ha en egen visning? Kontakta guiden Gunilla Dybvik, 070-741 52 77, för att komma överens och datum och tid. 

Accettiamo un massimo di 12 persone per visione.

Pris: 100 kr per person, dock lägst 500 kr. Swishbetalning på plats. 

Adress

Brunnsgatan 2, Västervik

Guide

Gunilla Dybvik

Posto

Giardino Wimmerströmska, Brunnsgatan 2, Västervik

Fai una visita virtuale

Visita Wimmerströmska gården da solo da un computer o da un telefono cellulare. Un tour virtuale ti dà l'opportunità di esplorare Wimmerströmska gården utilizzando immagini, foto e video a 360 gradi. Puoi spostarti tra le stanze mentre è in corso la visita guidata.  

Visita virtuale del giardino Wimmerströmska (nuova finestra)

Oggi la città è caratterizzata dal sistema stradale ad angolo retto, che risale alla sua ricostruzione nel 1678. Wimmerströmska gården si trova a sud dei quattro isolati di Västervik. Il blocco meridionale era caratterizzato dal fatto che gli appezzamenti in maniera medioevale si restringevano verso l'acqua per terminare in un molo. È ancora possibile vedere come il casale sia in linea obliqua fino all'ex superficie dell'acqua.

La casa padronale di Wimmerströmska gården è stata costruita tra il 1780 e il 1790 e si trova lungo la via delle parate della città, Storgatan. La fattoria apparteneva a diversi annessi.

Alla casa sono associati due nomi, in parte un uomo Lessle e in parte un amministratore doganale Lybeck. Commercio e artigianato sono stati condotti in casa per tutti gli anni.

Nel 1887, il fornaio di zucchero Carl Wilhelm Wimmerström trasferì la sua pasticceria al piano terra della casa.

Nel 1896 costruì la casa lungo Brunnsgatan e lì, al piano terra, pose la panetteria.

Nel 1905 le due proprietà furono costruite insieme.

Nel 1906 suo figlio Elis Wimmerström rilevò l'attività di caffetteria. Gestiva sia una caffetteria che una panetteria insieme a sua moglie Rut, nata Röhlander. Quando Elis morì nel 1929, Rut continuò l'attività fino al 1938. Il caffè fu poi gestito con il nome di Karins Café negli anni '60.

Durante la fine degli anni '50 e l'inizio degli anni '60, a Västervik si verificarono importanti cambiamenti. Gran parte dei quartieri centrali furono demoliti. Scomparve anche la proprietà vicina a Wimmerströmska gården e con essa anche alcuni annessi, che appartenevano alla Wimmerströmska gården.

Elis och Ruts enda dotter Stina kämpade tillsammans med sin man Bert Knutström mot rivningarna och lyckades bevara stora delar av den Wimmerströmska gården intakt

La donatrice Stina Wimmerström era l'unica figlia di Elis e Ruth Wimmerström. È nata nel 1907 ed è cresciuta nel pavimento che ora viene mostrato. Stina ha frequentato la scuola femminile di Västervik ma non ha mai approfondito la sua educazione nonostante le chiare attitudini artistiche.

Era divertita dal teatro e dalla musica e le piaceva viaggiare a Stoccolma per vedere i suoi preferiti Ernst Rolf, Fridolf Rudin e Karl Gerhard. Ha anche ricamato molto, cosa che si può vedere in tutte le stanze sul pavimento. Dopo la morte della madre, visse per terra con una zia nubile.

Stina sposò Bert Knutström all'età di 41 anni e insieme si recavano spesso alle aste nel sud della Svezia e acquistavano oggetti d'antiquariato per la loro casa.

Stina rimase affascinata dal Settecento, che potete ammirare nel salone con i suoi gruppi di mobili.

Le camere hanno anche mobili e ricordi della casa Wimmerström e della pasticceria.

Il primo pasticcere di zucchero Fredrik Wilhelm Wimmerström arrivò a Västervik nel 1845 e avviò un'attività di caffetteria nella proprietà Ideström a Stora Torget.

L'attività di caffetteria è stata successivamente trasferita al Södra kvarteret, appena sotto Stadshotellet a Storgatan, dove ha continuato suo figlio Carl Wilhelm. Fu lui che acquistò la proprietà Adam 6 e vi trasferì la sua attività.

Decorò la pasticceria nell'edificio del 18° secolo con ingresso da Storgatan, mentre la panetteria si trovava nell'edificio lungo Brunnsgatan. Nel 1906, la terza generazione Wimmerström rilevò l'attività di caffetteria mentre Elis e sua moglie Ruth subentrarono a Carl-Wilhelm. Elis trasferì la panetteria nella fattoria e poi affittò la vecchia panetteria al suo buon amico panettiere Honeth.

Nel 1926 Elis fece una ristrutturazione così ampia dei locali della caffetteria che fu rivista da Västerviks-Posten.

Elis morì nel 1929, ma sua moglie Ruth continuò l'attività di caffetteria fino al 1938. Ruth morì l'anno successivo.

La pasticceria e caffetteria di Wimmerström a Storgatan, nota da anni, ha recentemente subito una profonda ristrutturazione e ampliamento dei suoi locali, soprattutto per quanto riguarda gli interni. Lo spazio è stato particolarmente ben utilizzato, motivo per cui la superficie dei locali di servizio è ora notevolmente più ampia rispetto a prima. Martedì, Västerviks-Posten ha avuto l'opportunità di dare un'occhiata più da vicino ai locali modernizzati e ha trovato il tutto elegante, contemporaneo e familiare. Ovviamente dalla strada si entra prima nel negozio, che è dotato di nuovi piatti in rovere moro e vetro. A sinistra c'è il bagno delle donne, in viola e oro e con mobili rococò. All'interno di questa si trova una stanza più ampia, dove la rifrazione tagliata è predominante. L'arredamento è in betulla, mantenuto in una discreta tonalità di colore. Le aperture delle porte tra tutte le stanze hanno la forma di archi ben arrotondati. I rivestimenti delle pareti sono carta da parati moderna nell'ultimo modello e i soffitti bianchi sono stati abbattuti, una circostanza che migliora ulteriormente le impressioni luminose e felici dei locali. Dall'altro lato del negozio e separato da esso da una porta scorrevole, che all'occorrenza può essere tirata e quindi chiudere questa parte della stanza per es. una festa chiusa, si trova la sala della musica. L'interno è in mogano e qui il violinista Elis Johansson con accompagnatore TV ogni mercoledì, sabato e domenica si occuperà dell'intrattenimento musicale. Dall'altro lato di una parete di vetro smerigliato c'è la sala fumatori, che dovrebbe essere completamente al buio. Attraverso un potente ventilatore, è ben fornito per la ventilazione. Disegni e schizzi per la trasformazione, i mobili e gli impianti elettrici sono stati realizzati dal Sig. Erik Röhlander, i lavori di falegnameria sono stati eseguiti dalla ditta Carl Johansson & C: o, i maestri pittori Dahlberg e Gustafsson sono stati responsabili della pittura e i mobili sono stati prodotti dal laboratorio di mobili di Carlsson a Reginelund. Ognuno ha tutto il merito del proprio lavoro e il titolare della pasticceria deve solo congratularsi con i piacevoli locali, che nelle loro condizioni attuali possono soddisfare le più alte esigenze.

Recensione di Västerviks-Posten nel 1926

Kvarteret Adam 6 utgjordes ursprungligen av två fastigheter med tillhörande gårdshus. Bostadshusen var byggda under perioden 1780-90 med två våningar under valmat tak.

Molte delle case coloniche furono costruite nello stesso periodo. Si allungavano fino all'acqua e ai moli.

Le discariche sono state realizzate in lotti, l'ultimo all'inizio del XX secolo. La proprietà attigua è stata demolita negli anni '50 per far posto a moderni edifici.

Il quartiere di Adam e prende il nome dal grossista Adam Jern (società all'ingrosso Adam Jern & Co). Adam Jern morì nel 1875.

L'edificio residenziale, che si trova lungo la strada principale della città, Storgatan, ha un piano di 6 piani al piano superiore e nella camera da letto, l'arredamento delle pareti gustaviane è ancora lasciato insieme a una bella stufa in maiolica a colonna.

Al piano inferiore esiste una pasticceria fin dagli anni '80 dell'Ottocento, ma recentemente sono state rilevate altre attività commerciali.

Organizzazione Ordinario Sostituto
Museo della contea di Kalmar Örjan Molander (Presidente) Hanna Wilhelmsson
  Tobias Ahlstedt Jonas Torngård
Rappresentanti della famiglia Malin Wimmerström Vacante
Comune di Västervik Agnetta Rosberg Ulf Jonsson
Associazione del governo locale della contea di Kalmar Hans Alund Lisbeth Svensson
Revisore dei conti: Baks & Co a Vimmerby